Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Monfort, inaugurato il Centro informativo

    Il sindaco uscente del Comune di Pirano, Peter Bossman e il direttore del Museo del mare “Sergej Mašera”, Franco Juri hanno inaugurato solennemente il Centro informativo “Mala barka” nell’ex magazzino del sale Monfort di Portorose. Il Comune di Pirano ha allestito la struttura nell’ambito del progetto sulla conservazione delle tradizioni marittime dell’Alto Adriatico “Mala barka-Piccola barca”, investendo 205mila euro per i lavori edili, gli infissi e l’attrezzatura multimediale. Come rilevato durante la cerimonia d’apertura dal sindaco Bossman, il nostro sapere e le nozioni che portiamo con noi dai precedenti periodi della nostra vita ci qualificano per quello che siamo, “sono parte della nostra casa e delle nostre vite. Quando si parla di tutela del patrimonio, una delle sfide più delicate è rappresentata dal patrimonio tecnico e sono molto orgoglioso che sia stata trovata una soluzione adeguata nel magazzino”. “Il Centro informativo, assieme allo spazio espositivo per le imbarcazioni del Museo del mare “Sergej Mašera”, infonderà nuova vita a queste mura imponenti. Forse sarò poco imparziale, ma sono convinto che in nessun altro posto ci possano essere raccolte così interessanti, presentate in modo tanto comprensibile e in un luogo cosi avvincente”, ha detto ancora il primo cittadino. Parte dell’ex magazzino Monfort a Portorose, di proprietà del Comune di Pirano, accoglierà l’esposizione delle barche del Museo del mare di Pirano. Nell’edificio esisteva un’ala su due piani, che è stata parzialmente demolita per fare posto a una parte moderna. Al pianterreno trovano posto il Centro informazioni sulla costruzione delle barche, il magazzi
    no e i servizi igienici. Al piano superiore sarà a disposizione un’aula per mostre, presentazioni e conferenze con vista sulle vecchie barche esposte. Il progetto è c
    ofinanziato nell’ambito del programma Interreg V-A Slovenia – Croazia, dai mezzi del Fondo europeo per lo sviluppo regionale. Scopo principale del progetto “Piccola barca 2” è il mantenimento, la tutela, la promozione e lo sviluppo del patrimonio marittimo a ridosso dei confini, pensando di valorizzare il territorio in base ai principi di un turismo sostenibile.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 21 Novembre 2018 14:27

    Articoli più letti

    Error: No articles to display