Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Bilancio comunale, intatte le voci CNI

    Riuniti mercoledì sera i consiglieri della CAN di Pirano per la quarta sessione ordinaria. All’ordine del giorno soprattutto la bozza di Bilancio comunale, in vista della seduta del Consiglio municipale prevista per la prossima settimana.

    Prima di procedere il vicepresidente della CI “Giuseppe Tartini”, Kristjan Knez, ha voluto esporre le vicende e le polemiche che sono seguite alla cerimonia in ricordo delle vittime di Strugnano del mese scorso. Nell’occasione l’intervento di Knez non è stato ben accetto da molti personaggi locali, nonché dallo storico Jože Pirjevec che sulle pagine del quotidiano “Primorski Dnevnik” ha accusato, tra l’altro, la Comunità Nazionale Italiana di immaturità. “Tutto sommato è stata un’esperienza positiva. Mi auguro che da queste polemiche esca qualcosa di buono. L’uso strumentale della storia, da entrambe le parti, mi fa paura”, ha osservato tra l’altro Knez.
    Per quanto riguarda il Bilancio del Comune di Pirano, che andrà nuovamente in prima lettura, il presidente della locale CAN, Andrea Bartole, ha ribadito che “le nostre voci rimangono intatte”. Visto il clima della precedente seduta comunale, difficoltà nell’erogazione dei mezzi potrebbero affiorare nel caso dovesse ulteriormente slittare l’approvazione della Finanziaria 2019. Nei giorni scorsi sono stati presentati dettagliatamente ai consiglieri i progetti che avevano suscitato maggiori polemiche, come il risanamento della scogliera e il sottostante sentiero che collega Fiesso a Pirano o il Centro degli sport acquatici.
    Tra i punti all’ordine del giorno anche i bandi che la CAN costiera pubblicherà a breve. Il Ministero per lo Sviluppo economico, infatti, ha approvato l’erogazione di fondi per gli imprenditori per un valore di circa 30mila euro, mentre 100mila euro sono destinati alle CI e alle CAN e altri 90mila euro andranno ai progetti europei nel settore culturale. “Tutto procede secondo i tempi prestabiliti, per cui invito a sfruttare questi mezzi”, ha dichiarato Bartole.In conclusione il presidente della CAN di Pirano ha lanciato un appello di collaborazione per tenere aperto il Faro, rilevando inoltre il grande interesse degli artisti per esporre nei suoi spazi.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Venerdì, 19 Aprile 2019 09:48