Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Liceali di Trento alla scoperta della città

    By Patrizia Chiepolo Mihočić Aprile 02, 2019 391

    Gli allievi del Liceo artistico “Alessandro Vittoria” di Trento, accompagnati dai docenti Massimo Paolini, Claudia Zanella e Loredana Carli, hanno fatto visita ieri mattina alla Scuola media superiore italiana nell’ambito del progetto “Fiume 1919-1920”, organizzato dalla Fondazione Il Vittoriale degli italiani. I ragazzi, che frequentano gli indirizzi Design e Architettura, sono stati accolti dal preside della SMSI, Michele Scalembra.

    Dopo aver visto il filmato di presentazione dell’ex Liceo, il preside ha raccontato ai ragazzi ospiti brevemente la storia dell’istituto, soffermandosi sui festeggiamenti del 130º anniversario che hanno avuto luogo a dicembre. “Nel corso della storia sono successe tante cose in questi territori. Noi però siamo fieri del fatto che non è mai venuto a mancare l’insegnamento della lingua italiana, a prescindere dal regime. La nostra presenza a Fiume è oggi a 360 gradi. Ci sono le scuole materne, le elementari, la media superiore e da alcuni anni anche il Dipartimento di Italianistica presso la Facoltà di filosofia. Da non dimenticare che opera con successo la casa editrice in lingua italiana Edit, che pubblica il quotidiano La Voce e altre testate, nonché il Dramma Italiano, che svolge la propria attività nell’ambito del TNC Ivan de Zajc. La cultura italiana è quindi molto presente e forte nella nostra città. Le lezioni si svolgono in base al programma ministeriale croato con manuali tradotti in italiano e approvati dallo stesso”, ha detto Scalembra, sottolineando che la SMSI collabora con diversi istituti italiani, con alcuni dei quali esiste anche un rapporto di gemellaggio.
    Gli ospiti, entusiasti del bellissimo edificio che ospita la scuola, non sono venuti a... mani vuote. Il prof. Massimo Paolini ha consegnato al preside una monografia di Trento, regalo del sindaco, mentre alcune allieve hanno donato un piatto in ceramica realizzato da loro stesse nell’ambito delle lezioni di Design e gioiello.
    Come detto da Massimo Paolini, l’idea era quella di conoscere Fiume perché ha tante affinità con Trento dal punto di vista storico, nonché un passato, ma anche un presente, multiculturale. Inoltre ha voluto ricordare che il 14 maggio al Vittoriale degli italiani, ci sarà anche una comitiva degli alunni di Fiume. Gli allievi di Trento invece esporranno i propri oggetti, ovvero gioielli, oggetti di design, plastici di architettura, dipinti.
    La comitiva ha poi avuto l’occasione di visitare la scuola, accompagnata dalla prof. Dolores Močinić. Subito dopo i ragazzi e i loro docenti si sono recati in centro per vedere la Torre civica, visitare i musei e la Cattedrale di San Vito.
    Questa mattina invece a far visita alla SMSI sarà il Liceo tecnico di Siena, nell’ambito del progetto intitolato: “I confini dell’Alto Adriatico, Fiume, le foibe...”.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 03 Aprile 2019 09:57

    Articoli più letti

    Error: No articles to display