Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Galeb. Futuro in alto mare

    Galeb. Futuro in alto mare foto: Željko Jerneić

    Il nuovo bando di concorso per la ristrutturazione della nave Galeb dovrebbe venire pubblicato entro la fine di aprile. Ricorderemo che il primo era stato annullato a causa dell’importo troppo esoso, 60 milioni di kune, offerto dal cantiere Viktor Lenac, mentre quello previsto dalla Città era di 28 milioni. Entro la fine della settimana dovrebbe venire avviata la consulenza con gli interessati e subito dopo pubblicato il concorso. Secondo il sindaco, Vojko Obersnel, l’ex panfilo di Tito dovrebbe risplendere in tutta la sua bellezza nella seconda metà del 2020.
    L’azienda DIV M.e.s., che ha realizzato il progetto della ricostruzione della nave, sta lavorando sul nuovo preventivo. Sicuramente la spesa finale sarà superiore a quella preventivata nel 2016, in quanto nel frattempo le condizioni della nave sono peggiorate e quindi richiedono altri lavori che non erano stati pianificati in un primo momento. Inoltre, il Registro nazionale richiede che le navi in generale siano dotate di tutte le misure di sicurezza, anche se in questo caso il Galeb rimarrà agli ormeggi in porto. A giudizio del Dipartimento cittadino per la cultura, questa volta potrebbero arrivare più offerte al concorso e non soltanto quella del Viktor Lenac. Il preventivo è in fase di realizzazione, in collaborazione con il reparto per la conservazione dei beni culturali. Il Registro nazionale delle navi ha dato luce verde per tutta la documentazione necessaria, eccezione fatta per quella relativa a una parte che riguarda la conservazione di una scalinata per la quale il Ministero della Cultura aveva già richiesto che venisse esclusa dalle norme del Registro. Le consultazioni sono state avviate anche con l’Agenzia centrale per i finanziamenti, per cui non ci dovrebbero essere intoppi di alcun genere in queste procedure. 

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 10 Aprile 2019 14:47

    Articoli più letti

    Error: No articles to display