Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Pola. Il Boeing 737 Max 8 doveva atterrare in primavera

    L'aeroporto di Pola L'aeroporto di Pola Dusko Marusic/PIXSELL

    Dalle ore 19 di martedì scorso i velivoli Boeing 737 Max 8 e 737 Max 9 non possono sorvolare lo spazio aereo sui cieli d’Europa. Lo ha deciso come misura precauzionale, a seguito del disastro aereo in Etiopia, l’Agenzia europea per la sicurezza aerea dell’Unione europea (EASA). Di conseguenza, la decisione vale anche per la Croazia, che in un primo tempo aveva deciso di non chiudere il proprio spazio aereo a questa tipologia di velivoli, come invece fatto dalla Francia, dalla Germania, dall’Irlanda, dal Regno Unito e da altri Paesi europei e non soltanto. In questi giorni, la decisione dell’EASA è stata commentata dal direttore dello scalo aeroportuale di Pola, Svemir Radmilo, il quale ha sottolineato che nessun Boeing 737 Max è mai atterrato a Pola. Almeno fino a oggi. Ai media, il responsabile dell’aeroporto istriano ha infatti dichiarato che le compagnie aree TUI e Norwegian hanno annunciato l’arrivo a Pola, ad aprile e a maggio, di alcuni 737 Max 8. Fino ad allora il divieto per questi modelli di velivolo dovrebbe, però già essere revocato. La Boeing ha infatti annunciato l’aggiornamento del software dei suoi 737 Max 8 e 9 nel giro di un paio di settimane al massimo. Nel caso la Boeing non dovesse riuscire a risolvere il problema o nel caso in cui la EASA decidesse di prolungare il divieto la TUI e la Norwegian invieranno a Pola altri velivoli. Dunque, la chiusura dello spazio aereo europeo ai 737 Max 8 e 9 della Boeing non dovrebbe comportare alcuna cancellazione dei voli in arrivo a Pola nelle prossime settimane e mesi. 

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Sabato, 16 Marzo 2019 11:02

    Articoli più letti

    Error: No articles to display