Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    L’Istra 1961 va a caccia di punti per la salvezza

    By Giuliano Libanore Aprile 25, 2019 105

    Il turno di Prima Lega in agenda questo fine settimana potrebbe rivelarsi decisivo ai fini della lotta per non retrocedere, che vede ancora coinvolte tre squadre: l’Istra 1961 a quota 21 punti, lo Slaven Belupo (26) e l’Inter (27). I polesi saranno ospiti della Lokomotiva, mentre le altre due contendenti s’incontreranno in quel di Zaprešić. Pertanto, dopo i prossimi 90 minuti una squadra potrebbe anche chiamarsi fuori in caso di successo pieno (Inter e Slaven Belupo) o sconfitta (Istra 1961).

    Per sperare di agganciare l’ottavo posto, la squadra di Igor Cvitanović deve assolutamente fare punti in via Kranjčević. “Noi pensiamo soltanto al nostro impegno e poi vedremo quello che faranno le avversarie. Affronteremo un’ottima squadra, che fa delle ripartenze e dei contropiedi la parte migliore. La Lokomotiva ha delle buonissime individualità, che grazie al gioco collettivo riescono a emergere. Ma molto in questa partita dipenderà da noi stessi: se saremo bravi e aggressivi potremo portare a casa un risultato positivo. Di solito un punto in casa della Lokomotiva potrebbe andare bene, ma nella situazione in cui ci troviamo dobbiamo puntare all’intera posta in palio. Una cosa è certa: i ragazzi daranno il massimo”.
    Il successo contro l’Osijek ha portato un po’ di buonumore in casa Istra 1961. “La vittoria ottenuta con molta abnegazione ci permette di guardare con più fiducia agli ultimi sei turni di campionato, ma se oggi dovessimo rimanere a mani vuote gli effetti positivi saranno minimi”, ha aggiunto l’allenatore.
    Rispetto all’undici iniziale anti Osijek, ci saranno almeno tre avvicendamenti. Il terzino sinistro Pavić e il centrocampista Lončar saranno fuori per somma di ammonizioni, mentre per l’infortunato Sanè il torneo è già finito. I sostituti? Alla conferenza stampa di ieri Cvitanović ha fatto soltanto un nome, quello di Čuljak che rimpiazzerà Pavić. Gli altri candidati per un posto da titolare sono Obeng e Burić per sostituire Lončar nonché Ndi per giocare al posto di Sanè.
    All’incontro stampa ha partecipato anche il terzino destro Martin Franić, il quale sembra aver rubato definitivamente il posto a Marin Grujević nel ruolo di terzino destro titolare. “La Lokomotiva è una buona squadra, ma non abbiamo nessuna paura. Siamo pronti a dare battaglia sino all’ultimo”, ha detto Franić, che dopo avere saltato tutto il girone d’andata causa infortunio, ora dice di sentirsi bene fisicamente ed è pronto a dare un apporto significativo sino al termine.
    Questo l’undici più probabile per la trasferta odierna (ore 18, arbitro Mario Zebec di Čestica): Čondrić, Franić, Rufati, Rodriguez, Čuljak, Galilea, Obeng, Ndi, Iglesias, Laukžemis, Mierez.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Venerdì, 26 Aprile 2019 10:33