Politica

CNI, futuro in chiave europea

“Soltanto i giovani sanno come interpretare il presente e dare un senso al futuro”. Ne è convinto il deputato della Comunità Nazionale Italiana al Sabor e presidente dell’Unione Italiana, Furio Radin, che non ha fatto giri di parole nel dirlo agli studenti dell’Istituto statale d’istruzione superiore “Primo Levi” di Montebelluna, dove, nell’ambito degli eventi dedicati al Giorno del ricordo, ha tenuto una conferenza che, nelle intenzioni del preside, Ezio Toffano, puntava a “fare un passo ulteriore rispetto alle iniziative derivanti dalle norme previste nella Legge 92/2004”. “Da alcuni anni, attuando le disposizioni della Legge che ha istituito il Giorno del ricordo realizziamo varie iniziative e abbiamo notato che l’attenzione si focalizza sul periodo compreso tra il 1943 e il 1947 e in alcuni casi sugli anni precedenti. Ciò che abbiamo rilevato è che, passato il 1947, dopo l’ultima partenza del piroscafo Toscana da Pola, sembra esserci il deserto. Ebbene basta guardare a una cartina della Slovenia e della Croazia per capire che le cose non stanno così, che la comunità italiana è ancora presente sul territorio e che il suo impegno per garantire un patrimonio culturale e identitario è davvero grande”, dice Toffano, spiegando perché al “Levi” hanno ritenuto importante “andare oltre il semplice ricordo, che è assolutamente importante, e focalizzare l’attenzione sui rimasti che in 70 anni, anche con difficoltà, hanno portato avanti l’identità culturale italiana”. Un approccio adottato già l’anno scorso quando un gruppo di studenti del “Levi” ha fatto visita al Sabor croato dove ha assistito a una riunione del Comitato parlamentare presieduto da Radin, quello per i diritti dell’uomo e delle minoranze nazionali. Un’esperienza dalla quale si è sviluppato un lavoro di ricerca fatto dai ragazzi nel quale, dopo una breve ricostruzione storica, l’accento viene posto sulle peculiarità della CNI e delle istituzioni della nostra comunità nazionale, con un’attenzione particolare rivolta al mondo della scuola. Lavoro che i ragazzi hanno illustrato in occasione della conferenza raccogliendo il plauso di Radin e degli oltre 200 presenti tra studenti, professori, autorità ed esuli. All’evento sono intervenuti, infatti, anche il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero (al quale sono state affidate le dichiarazioni conclusive), l’assessore all’Istruzione, Claudio Borgia, la vicepresidente del Consiglio comunale, Lucrezia Favero, il sindaco del Libero comune di Pola in esilio, Tullio Canevari, Italia Giacca del direttivo dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, nonché Lorenzo Verbano e Bruno Carra dell’ANVGD di Treviso. Un lavoro che il deputato della CNI ha definito “bellissimo” sottolineando che le presentazioni degli studenti “stanno a dimostrare la complessità delle vicende storiche dei Paesi che stanno a ridosso del confine orientale d’Italia, e soprattutto dei popoli che li abitano”. “I territori di confine hanno una storia molto complessa e dolorosa” – ha detto poi Radin – ricollegandosi anche alla recente visita dei ministri degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, e della Salute, Beatrice Lorenzin in Istria nell’ambito della quale, assieme ai colleghi croati Davor Ivo Stier e Milan Kujundžić, “a Pola, è stato reso omaggio a un eroe civile, il dottor Geppino Micheletti”.

Un appuntamento, quindi, che pur riaffermando l’importanza del ricordo ha voluto volgere lo sguardo al futuro, che va costruito, giorno per giorno. “Non aspettatevi dalle generazioni più grandi di voi che ve lo regalino: gli anziani sono altruisti ed egoisti nella stessa misura in cui lo sono i giovani o la generazione di mezzo. Tutti pensano di avere un futuro davanti a loro, anche gli ottantenni, ed è umano che sia così. Perciò, non aspettatevi regali, ma prendetevi ciò che vi spetta, solo questo può essere il mio consiglio”, ha detto infatti Furio Radin rivolgendosi agli studenti del “Levi”, cercando così di spronarli a guardare avanti. “È del futuro, cari ragazzi, che bisogna parlare, e non soltanto tra voi, ma anche con la generazione che, come dire, ha un futuro alle spalle”, ha detto Radin, che volendo fare il punto su quella che è una delle principali caratteristiche della CNI ha sottolineato: “Per noi il futuro significa trovare il modo per mantenere una cultura autoctona e millenaria e per contribuire ai buoni rapporti tra due, o per meglio dire, tre Paesi: l’Italia, la Croazia e la Slovenia, tutti e tre europei. Ecco – ha quindi osservato – un’altra ragione importante per mantenere e sviluppare l’Unione europea”.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 95 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
34 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

FIUME | “L’Unione Italiana ha finalmente potuto erogare i primi mezzi per il Fondo di Promozione per le Comunità degli Italiani per l’anno finanziario 2017, nell’importo totale di 179.512,10 euro”....
More inPolitica  

Fiume

La tutela sanitaria dei pazienti della nostra regione è ad altissimi livelli, ma succede spesso che i cittadini residenti nelle aree periferiche debbano recarsi in Slovenia anche per delle semplici...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Con le ferie di Ferragosto sono aumentate le colonne causa l’alta presenza di turisti che soggiornano lungo la costa e negli insediamenti dell’Istria. Le strade e le spiagge delle più...
More inCronaca istriana  

Pola

Il caldo opprime e toglie il fiato? La sete incalza, le forze vanno scemando? Bere aiuta, ma non basta. Per riprendersi ci vuole un apporto di minerali e vitamine decisivo, ma leggero. Eppure non è...
More inCronaca polese  

Capodistria

PIRANO | Questa sera, giovedì 17 agosto, ritorna il “Tartini Festival”, rassegna di musica classica dedicata al lascito del grande compositore piranese, che annualmente porta in città artisti di...
More inCapodistriano  

FVG

Thumbnail Valzer di direttori per il gruppo L’Espresso, che include, in FVG, anche i quotidiani Messaggero Veneto e Il Piccolo. Proprio per quest’ultimo è stato sancito un cambio di direzione. Dal 20 aprile il...

Cultura

DIGNANO | Un campanile che si slancia verso il cielo stellato per scenografia, un dialetto in estinzione per colonna sonora: “Favelà”, il concorso letterario dialettale promosso nel 2003, è giunto...

Sport

POLA | Istra 1961, se ci sei batti un colpo. Dopo cinque turni nei quali non ha ancora assaporato la gioia della vittoria, la formazione polese è chiamata a centrare i tre punti in palio. Oggi...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2017
15 Gennaio 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 202
16 Gennaio 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAProcedendo in una ricerca interiore UOMINI E SEGNIDedicato a Erna Toncinichdi Daina Glavočić SAGGIL’interferenza del croato nell’apprendimento...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.14, 31 luglio 2017  
More inUltimo numero